Riscaldatore elettrico: ideale per gli ambienti più vasti

riscaldatore elettricoPer riscaldare luoghi di lavoro, come ad esempio i cantieri o gli stabilimenti industriali, è necessario affidarsi a stufe elettriche dall’elevata potenza, in grado di coprire una vasta zona. Di conseguenza i comuni sistemi di riscaldamento non possono aiutarti, a nulla servirebbe acquistare un termoconvettore se la distanza da coprire è di oltre 60 mq. La soluzione quindi è quella di affidarsi ad un riscaldatore elettrico.
Cos’è?
Possiamo definirlo come un cannone che spara l’aria calda tramite una ventola. Da un certo punto di vista può ricordare un termoventilatore nel funzionamento, ma c’è una sostanziale differenza tra i due prodotti: i riscaldatori elettrici vengono utilizzati, solitamente, per riscaldare grandi locali. Ciò grazie all’elevata portata d’aria che, naturalmente, potrai modificare grazie all’apposito selettore di potenza.
Specificate le differenze, nel proseguo dell’articolo scoprirai i nostri consigli d’acquisto, le offerte e altre utili info.

Generatore elettrico d’aria calda per casa e lavoro: consigliamo il Tristar KA 5060

Prima abbiamo scritto come un riscaldatore elettrico sia ideale per ambienti lavorativi, tuttavia abbiamo utilizzato l’avverbio “solitamente” non a caso. Perché, in base al prodotto scelto, queste stufe elettriche possono essere utilizzate anche in un ambito domestico. Questo è proprio il caso del modello Tristar KA-5060. La potenza di 2000 watt lo rende adatto per riscaldare sia un ambiente domestico che uno lavorativo di 25 mq.
Grazie al selettore puoi anche optare per un consumo minore (1000 watt), mentre grazie al termostato puoi impostare il funzionamento automatico della stufa in base alla temperatura di comfort desiderata.

Generatore di aria calda elettrico da 9 Kw: consigliamo Master B 9

Il Master B9 è un generatore di aria calda elettrico adatto solo per uso industriale. Infatti, la sua potenza massima è di ben 9000 watt, dimostrando di essere un prodotto idoneo per riscaldare ambienti di circa 80 mq. Se la potenza ti sembra eccessiva, puoi anche impostare quella minore di 4500 watt.
La protezione IP24 assicura l’uso del prodotto anche in ambienti umidi.
Portata d’aria di 800 m³ /h, quindi in base alla grandezza dell’ambiente, il riscaldamento avviene in un batter d’occhio.
Da segnalare la presenza del termostato per far raggiungere la temperatura desiderata, solo che (una volta raggiunta) il riscaldatore continuerà comunque ad essere attivo. Quindi valuta, anche da questo particolare, se il Master B9 è il modello che fa al caso tuo. Qui, intanto, puoi scoprire se è ancora disponibile e quanto costa.

Generatore d’aria calda da 15 Kw per uso industriale: consigliamo Trotec TDS 75 R

Grazie alla sua potenza massima di 15 Kw e ad una portata d’aria massima di 1100 mc/h, il Trotec TDS 75 R dimostra di essere un generatore di aria calda davvero portentoso. Perfetto per riscaldare zone aperte o chiuse fino a 200/250 mq. In più, il funzionamento è automatico visto che è provvisto di termostato che spegne e accende il riscaldatore elettrico in base alla temperatura impostata.
Non solo 15 kw, puoi anche selezionare li livelli inferiori 10 kw e 5 kw.

E prima di scoprire tanto altro sui riscaldatori elettrici, puoi già valutare nella tabella sotto le seguenti offerte!
 
Ultimo aggiornamento: 17 Settembre 2019 18:35

Riscaldatore industriale e domestico: attenzione alla potenza

Se sei alla ricerca di un generatore d’aria calda elettrico per uso domestico, è bene attenzionare la potenza del prodotto che vuoi acquistare. Poiché solo alcuni modelli e solo a determinate potenze è possibile usare tali tipologie di stufe elettriche in campo non industriale.
Generalmente il consumo massimo in un appartamento è di 3 kw e tali riscaldatori possono tranquillamente superare questo consumo e arrivare a 9 kw, 15 kw e anche di più. Di conseguenza sarebbe alquanto impossibile l’uso di un generatore elettrico di aria calda anche se disponi del contatore da 6 kw. A meno che, il prodotto da te adocchiato, non consenta l’uso a potenze inferiori.
Considera pure che: più è potente il generatore, più sarà costoso. E per un normalissimo uso casalingo spendere cifre da “uso industriale” non è proprio un gran affare. Per questo, tra i modelli più alla portata, consigliamo l’economico Trotec TDS 20 M, la cui potenza è compresa tra 1,5 kw e 3 kw. Modello che ti invitiamo a valutare qui.

Riscaldatore da cantiere: perchè sceglierlo elettrico?

Il riscaldatore per uso cantieristico può essere elettrico, a combustione e a gas. Ciò varia il tipo di funzionamento e porta dei vantaggi in più in base al tipo di modello scelto (per un uso domestico non c’è molto da scegliere, va preso solo quello elettrico). E allora la domanda sorge spontanea:
Quale scegliere tra i tre in cantiere?
Noi consigliamo quello elettrico per i seguenti motivi:

  • Semplicità di utilizzo: basta un collegamento elettrico e sarà subito pronto per riscaldare l’ambiente in cui ti trovi.
  • Più leggero e meno ingombrante: non ci saranno problemi di spazio; spesso questi modelli hanno una forma davvero compatta (rettangolare o circolare) e tramite l’apposita maniglia superiore possono essere spostati con estrema facilità. Lo stesso non accade con un riscaldatore a combustione, decisamente le tipologie più pesanti.
  • Elevata autonomia di funzionamento: la possibilità di poter usufruire dell’alimentazione elettrica li rende utilizzabili in modo costante. Senza rischi dovuti al surriscaldamento, visto che sono provvisti di apposito dispositivo di protezione.
  • Manutenzione pressoché assente: al di là delle ovvie operazioni di pulizia che si effettuano anche con le normali stufe elettriche, non c’è nulla di straordinario da eseguire per ciò che concerne la manutenzione.

Riscaldatori elettrici: prezzi e consigli finali

Riassumendo quanto detto: quando conviene propendere per l’acquisto di un riscaldatore elettrico?
Quando si ha intenzione di utilizzare un sistema di riscaldamento veloce e adatto ad ampi spazi. Perfetto per l’uso in campo industriale e cantieristico. Per l’uso domestico valutare attentamente le caratteristiche prima di acquistare un prodotto troppo potente (di conseguenza inutilizzabile). Ed ora proprio dell’acquisto vogliamo parlare, perché se clicchi su questo link avrai modo di visualizzare il costo di uno modelli elettrici che consigliamo di acquistare.

Search