Stufe elettriche portatili: scopriamo tipologie e prezzi

stufe elettriche portatiliVorresti utilizzare lo stesso riscaldamento per due o più stanze?
Magari la mattina per la cucina e la sera per la camera da letto?
Questa possibilità di scelta è possibile grazie alle stufe elettriche portatili.
Non ti serve acquistare due stufe diverse, se le fasce orario di utilizzo tra una camera e l’altra sono ben definite (quindi di mattina in cucina e di sera in camera da letto) compra solo una stufa elettrica portatile e avrai un doppio vantaggio spendendo la metà.
Quelli appena citati sono i principali benefici che si avranno con questi efficienti prodotti, nella scelta finale però bisogna prendere in considerazione anche la tipologia di stufa portatile. Argomento di cui parleremo proprio più avanti.

 

Se però sei solo interessato a valutare delle interessanti offerte riguardanti i vari modelli di stufe elettriche portatili, allora potresti valutare quelle che ti proponiamo qui di seguito.

 

Ultimo aggiornamento: 12 novembre 2018 22:55

 

Stufa elettrica portatile: non solo da 220 V

Alcune stufe elettriche possono essere posizionate anche sopra un tavolo o magari un comodino perché vantano delle dimensioni davvero mini. Questo è il caso dei termoventilatori che trasmettono il calore per convenzione. Le loro dimensioni contenute (ovviamente ciò dipende pure dal modello scelto)  li rendono facili da trasportare e poco ingombranti. Perfette anche come stufe da camper e utilizzabili anche in auto. Argomento che approfondiremo nel prossimo paragrafo.

Stufe elettriche da 12 Volt

Le stufe elettriche da 12 Volt sono particolari perché non necessitano di attacco da 220 v, ma possono essere collegate all’accendisigari dell’auto o comunque ad altra presa idonea. Poter disporre di tali sistemi di riscaldamento nella propria macchina comporta un doppio beneficio (non è utile solo per riscaldare l’abitacolo) che abbiamo approfondito nell’articolo termoventilatore per auto.

 

Riscaldamento portatile: l’innovativa stufa con presa!

Nel riscaldamento portatile sta trovando sempre più posto Handy Heater. Probabilmente avrai già visto la pubblicità in tv, si tratta di un piccolissima stufa elettrica che si attacca direttamente alla presa. Non ha alcun cavo. In più vanta un consumo davvero basso di soli 370 watt.
“Non mi fido delle pubblicità in tv, è davvero affidabile così come fanno credere?”
Noi abbiamo parlato di questo argomento in un apposito articolo “Handy Heater”, ma se non hai tempo di leggerlo potremmo riassumere qui, brevemente, ciò che pensiamo.
Handy Heather è un prodotto in grado di fare ciò che promette? Può davvero riscaldare una stanza di 23 mq? Potrebbe anche farlo, l’errore però è pensare che possa farlo velocemente. Questo no, con una potenza di soli 370 watt la stufa elettrica impiegherà più tempo del dovuto per riscaldare la stanza.
Impiegherebbe una giornata intera per riscaldare una camera da 20 mq?
Ti diciamo che potrebbe anche non bastar e che potrebbe, pure, non riuscire mai a riscaldarla. Anche perché parliamo di un prodotto dalle dimensioni mini e che va attaccato direttamente alla presa elettrica.
Quindi noi (giudizio naturalmente personale e che non vuole screditare il prodotto) non lo consigliamo. Meglio porre la propria attenzione su altri prodotti e a tal proposito potrai visualizzare qui i diversi modelli di stufe portatili disponibili.
Se desideri un nostro personale consiglio, tra le stufe elettriche portatili noi abbiamo apprezzato Olimpia Splendid Color Blast e De Longhi HVA 0220.

Search